Una mostra di decoupage

 ULASSAI. Ieri pomeriggio, nella biblioteca comunale è stata allestita una mostra di decoupage che resterà aperta sino a venerdì 28 (10-13, 17-19). Ad organizzarla è l'associazione culturale "Sa perda e su entu" in collaborazione con l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Soru. ‹‹Nato in Cina nel XII secolo. con l'avvento della carta - afferma il presidente Giuseppe Cabizzosu - il decoupage è un'antica tecnica decorativa e pittorica che deve il proprio nome francese (letteralmente significa "ritaglio") a Maria Antonietta, nella cui corte era particolarmente diffusa ››. Beatrice Zucca, autrice delle opere esposte, ha applicato la tecnica classica del decoupage al recupero accurato di antiche fotografie di Ulassai, creando una notevole quantità di oggetti di vario materiale: dal legno al cartonato, dal metallo al vetro e alla ceramica. ‹‹Il risultato - spiega Cabizzosu - è un mix di particolare pregio ed interesse, con la creazione di oggetti impreziositi da singolari e rare riproduzioni di scorci, visi e paesaggi››. (l.c.)