Tortolì, un'associazione culturale

per ricordare Giovanni De Murtas

 

TORTOLI'. L'associazione culturale Giovanni De Murtas - creata in memoria del deputato ogliastrino del Pdci morto in un incidente stradale alcuni anni fa - ha iniziato il suo cammino.

Ai soci sono state presentate le diverse proposte che andranno a plasmare il nutrito programma dell'associazione culturale, rivolto al mondo della scuola e della cultura. «La nostra associazione culturale - viene evidenziato in una recente nota emessa dal direttivo - intende divenire un luogo di elaborazione e di proposta che consentirà a tutti i soggetti interessati di essere partecipi e propositivi, cercando la cultura in tutti i suoi aspetti. E questo, con riferimento alla pace, alla legalità, alla difesa dello stato di diritto e a ogni lotta contro qualsiasi forma di discriminazione». Nel corso di una recente riunione, tenutasi nel capoluogo regionale, oltre ad aver ricordato la figura dell'indimenticato deputato comunista ulassese, sono stati nominati gli organismi dirigenti dell'associazione. Il presidente è il giornalista-scrittore Paolo Pillonca, mentre presidente onorario è Margherita Serra (moglie di De Murtas). Il segretario-tesoriere è Annarella Casu. Il comitato direttivo è composto da Ribelle Montis, Tore Serra, Giancarlo Ghirra, Vinicio Garau, Raffaele Manca, Giorgio Madeddu; Pietro Lai, Cristina Perra, Maria Cocco e dall'associazione culturale ulassese "Sa perda e su entu".

Proprio a Ulassai, Giovanni De Murtas visse la sua giovinezza, fino a trasferirsi a Cagliari dove conseguì la laurea in Lingue. Iniziò quindi ad insegnare all'Istituto tecnico commerciale "Antonio Gramsci" di Tortolì, dove si trasferì. Sempre nel piccolo centro, l'associazione "Sa perda e su entu", in collaborazione con la biblioteca comunale, già da qualche anno ha istituito il "Premio letterario Giovanni De Murtas" per gli studenti delle scuole superiori ogliastrine.(l.cu.)