ULASSAI

Al via il concorso di letteratura sarda

 

ULASSAI. L'associazione culturale "Sa perda e su entu" ha indetto la prima edizione del concorso ogliastrino di letteratura sarda "Istillas de lentore" (gocce di rugiada).

   «Il premio - spiega il presidente dell'associazione culturale, Giuseppe Cabizzosu (che è anche bibliotecario comunale) - partendo dalla convinzione che la difesa, il recupero e la promozione della propria lingua madre contribuisca in maniera determinante alla salvaguardia della identità culturale e sociale dei sardi e degli ogliastrini, si propone il compito di costituire un punto di riferimento importante e centrale nel panorama culturale dell'istituenda Provincia Ogliastra».

   A parere di "Sa perda e su entu" la vitalità della lingua è il riflesso più immediato della vitalità di un popolo.

   Con la creazione del concorso ogliastrino di letteratura sarda "Istillas de lentore", l'associazione culturale intende conservare, salvaguardare e promuovere non solo la lingua di questo popolo, «ma il suo afflato magico, la forza del suo carattere, l'espressività del suo linguaggio, la profondità del suo animo, la dolcezza e la purezza dei suoi sentimenti, la natura intima e autentica del suo essere sardo».

   Il concorso è rivolto a tutti gli ogliastrini residenti e non, con particolare riferimento ai figli di quest'area che sono stati costretti a emigrare all'estero. Tutti gli interessati dovranno inviare un loro componimento poetico, rigorosamente in lingua sarda, all'indirizzo dell'associazione culturale "Sa perda e su entu", presso la biblioteca comunale, che si trova nel corso Vittorio Emanuele II numero 73, 08040 Ulassai.

   Il termine ultimo per l'invio delle opere candidate al concorso è il prossimo 31 luglio.

    «Al concorso ogliastrino di letteratura sarda - sottolinea il presidente dell'associaizone culturale Giuseppe Cabizzosu - sono ammesse tutte le varianti dialettali e tutte le tipologie di composizione poetica preferite (ottave, sonetti, modas e altre forme)». (l.c.)a