Ulassai, mille poesie in digitale

ULASSAI.  Ichnussa, la biblioteca digitale della poesia sarda, un progetto innovativo dell’associazione culturale «Sa perda e su entu» di Ulassai, è approdata alle mille poesie. Istituita otto mesi fa, è il primo esempio di biblioteca telematica di poesia isolana.  Con Ichnussa si può accedere alle principali opere della tradizione poetica in lingua sarda, digitalizzate e messe a disposizione di tutti.  Ichnussa è inserita nel sito www.saperdaesuentu.it. «In Sardegna non esiste un altro progetto come questo - puntualizzano i responsabili - E’ assolutamente indispensabile liberare quell’enorme patrimonio culturale rappresentato dalla poesia in lingua sarda dai confini angusti in cui è stato sinora relegato. Sarà nostro compito digitalizzare o acquisire in formato digitale tutti i testi ed eventualmente acquisire e distribuire opere ancora soggette al diritto d’autore, a patto che gli ideatori o i beneficiari dei diritti stessi decidano di consentircelo. Le opere così riversate saranno inserite nella nostra biblioteca digitale. (ni.mu.)