ulassai

Premio di poesia Istillas de lentore

Nuova edizione dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno

Email

ULASSAI. La locale associazione culturale “Sa perda e su entu”, presieduta da Giuseppe Cabizzosu (che è anche il bibliotecario comunale), con il patrocinio dell’amministrazione comunale, ha dato il via alla nuova edizione del premio di poesia sarda “Istillas de lentore”. Le opere dovevano pervenire entro l’ultimo giorno dello scorso mese nella sede della suddetta associazione ulassese. La kermesse culturale è la prima iniziativa del genere ad avere avuto i natali (nel 2005) nella provincia dell’Ogliastra.

«Dopo il successo della scorsa edizione – afferma il presidnete di “Sa perda e su entu” – cui hanno preso parte oltre un centinaio di poeti provenienti da tutta l’isola, anche quest’anno il premio lettetario rirpopone la consueta divisione in due sezioni. Una è dedicata ai poeti locali ogliastrini, mentre l’altra, regionale, è invece aperta a tutta l’isola e anche ai poeti sardi emigrati all’estero e non più residenti nell’isola».

Giuseppe Cabizzosu precisa anche che sono ammesse al premio di poesia sarda “Istillas de lentore” tutte le varianti linguistiche utilizzate in Sardegna. «E ciò – fa rilevare – a comprova dell’uguale valore e importanza riconosciuta dagli organizzatori a tutte le specifiche parlate locali, considerate non come limite, ma come ricchezza e risorsa di un patrimonio culturale cui non si vuole affatto rinunciare».

Il premio letterario denominato “Istillas de lentore” si prefigge di liberare la poesia sarda dai lacci e dai retaggi ritenuti oramai veramente anacronistici, propri di una gloriosa ma a tutti gli effetti sorpassata tradizione arcaica. «Riteniamo fondamentale – conclude Giuseppe Cabizzosu – promuovere l’ultimo dialetto quale strumento di comunicazione moderna». (l.cu.)

05 agosto 2012
Email

Altri contenuti di Cronaca

Trova Indirizzi Utili

Annunci

  • Regione
  • Area funzionale
Tutte

PROMOZIONI

Negozi

ilmiolibro
 PUBBLICITÀ