ulassai

Un concorso per la lingua sarda

La terza edizione di “Contos e colores” è dedicata ai bambini

    ULASSAI. L’associazione culturale ulassese “Sa perda e su entu”, presieduta da Giuseppe Cabizzosu, ha bandito la terza edizione del concorso scolastico ogliastrino per la valorizzazione e la promozione della lingua sarda “Contos e colores”. Il concorso è dedicato ai bimbi e ragazzi frequentanti le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado. I lavori dovranno pervenire entro mercoledì 30 nella sede della biblioteca comunale. «La necessità di diffondere l’uso del sardo nelle scuole – afferma Cabizzosu – è un’esigenza da più parti sollecitata, soprattutto per la considerazione che l’età media dei poeti dialettali e di coloro che, nella nostra isola, utilizzano correntemente il sardo si sta progressivamente spostando verso la terza età, lasciando dietro di sé un vuoto che si allarga sempre più particolarmente in corrispondenza con l’età della formazione scolastica». L’associazione culturale “Sa perda e su entu”, da anni impegnata nello studio e nella promozione della lingua e della cultura sarda, ha deciso di creare una nuova sezione di “Istillas de lentore”, premio di poesia sarda regionale giunto alla sua ottava edizione, estendendosi e aprendosi al mondo della scuola. La nuova sezione, chiamata “Contos e colores”, è indirizzata alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado e unisce l’utilizzo della lingua sarda con la passione per i disegno e la recitazione. Bimbi e ragazzi vengono così chiamati a realizzare uno o più cartelloni colorati con i quali descriveranno una storia o una favola, corredandola di una didascalia e un commento in limba. (l.cu.)

    22 aprile 2014

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Necrologie

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ