QUOTIDIANO INDIPENDENTE FONDATO NEL 1889

Archivio

Il Giornale di Oggi
Pagina di Ricerca
Ogliastra

Pagina 35

Ulassai. Libri
Premiati i liceali di Lanusei

La seconda edizione del premio letterario "Giovanni De Murtas" è stata vinta, insieme ad un assegno da cinquecento euro, dalla classe quarta D orientamento linguistico del liceo scientifico Leonardo Sa Vinci di Lanusei. Al secondo posto si è classificato lo studente Luigi Salis, della classe quinta B dell'Ipsia di Perdasdefogu, premiato con un assegno da 300 euro. Il premio ? concorso aveva quest'anno come tema «Undici settembre: crocevia di civiltà?». La giuria esaminatrice, dopo aver sottolineato l'alto livello degli elaborati ha proclamato i vincitori nel corso della celebrazione sobria ma toccante che si è tenuta sabato scorso nella sede della biblioteca comunale affollata soprattutto di giovani e studenti. L'elaborato dichiarato vincitore di questa seconda edizione, intitolato non a caso "Enigma" per gli interrogativi sollevati, ha colpito per la originalità dell'esposizione strutturata come un quotidiano completo di vari editoriali, di articoli di approfondimento, interviste ad un americano ed ad un palestinese presenti a Lanusei, conclusioni, giochi e quiz finali. Il secondo classificato ha, invece, evidenziato, con sagacia e serietà, una visione disincantata e aperta di una tragedia che ha sconvolto non solo l'America ma l'intero assetto geopolitico mondiale. Conclusione comune è stata l'esigenza di conoscere e capire realtà diverse e lontane senza la pretesa di imporre logiche e visioni politiche e sociali monopolizzanti ma fermamente contrari alla barbarie ed al terrore di gruppi e lobbys minoritarie pseudo religiose e fanatiche. Il premio letterario "Giovanni De Murtas" è stato istituito nel 2003 dall'Associazione culturale ulassese "Sa perda e su entu", di cui è presidente Giuseppe Cabizzosu , in onore al deputato ogliastrino scomparso prematuramente nel 2000 in un tragico incidente stradale. Dal prossimo anno il premio sarà esteso all'intero ambito regionale e costituirà un importante momento collettivo di riflessione culturale e sociale dedicato agli studenti dell'intera regione. Il tema del premio, individuato di volta in volta dalla segreteria organizzativa dell'Associazione culturale "Sa perda e su entu", sarà sempre incentrato su argomenti di attualità ritenuti importante banco di prova e di approfondimento per lo sviluppo delle capacità critiche e riflessive delle nuove generazioni. (ni.me.)

04/05/2005

Leggi tutto l'articolo in pdf

Homepage