_________________Quotidiano indipendente fondato nel 1889_______________

 
   

HOME

 

LETTERE & OPINIONI

 

IL GIORNALE OGGI

 

ARCHIVIO

 

PUBBLICITA'

 

AREA UTENTE

 

LA REDAZIONE

   
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Ogliastra

Pagina 24

 
Ulassai
 

Premio aperto anche agli emigrati

Poesie in limba in gara per Istillas de Lentore

 

ULASSAI. Dopo una pausa di riflessione durata due anni l'associazione Sa perda e su entu di Ulassai ha deciso di indire, con il patrocinio dell'amministrazione comunale, la seconda edizione del premio letterario Istillas de Lentore, dedicato alle composizioni in limba.

   Il presidente dell'associazione Giuseppe Cabizzosu spiega lo spirito del premio «Dopo il tramonto delle gare di poesia estemporanea - commenta - che si trascina stancamente nelle varie sagre di paese si assiste al proliferare di una nuova forma scritta e più meditata di competizione poetica: i premi di poesia.

   Consapevole di questa evoluzione l'associazione culturale Sa perda e su entu ha deciso di indire un premio letterario in lingua sarda aprendosi a queste istanze di modernizzazione ed evoluzione del gusto e dello spirito proprie di una società che rischia di perdere la propria identità».

   Concepito per favorire la ripresa del dibattito sulla lingua e la cultura identitaria sarda, il premio, se nella prima edizione era riservato alla sola provincia Ogliastra, ha allargato i propri confini a tutti i sardi, anche quelli residenti all'estero. Tuttavia accanto a quella regionale è stata riservata una sezione dedicata esclusivamente ai poeti ogliastrini. Possono partecipare al concorso tutti i sardi residenti e non, con particolare riferimento agli emigrati e residenti all'estero. Sono ammesse tutte le tipologie di composizione poetiche anche senza rima. Le opere dovranno pervenire entro il 31 luglio all'associazione culturale Sa perda e su entu presso la Biblioteca comunale.